Trattamenti per l'alluminio

Anodizzazione solforica dell'alluminio e molti altri trattamenti

L’ anodizzazione dell’alluminio è un processo con una doppia funzione anticorrosiva ed estetica che converte elettrochimicamente lo strato superficiale del metallo in ossido.

Anodica solforica

L' anodizzazione solforica è ottenuta da bagni all'acido solforico: è il tipo più diffuso per applicazioni nei vari settori industriali, compresi quelli aerospaziali e della difesa. Grazie alla sua elevata capacità ad assorbire una vasta gamma di pigmenti colorati trova un vasto impiego in applicazioni dove l'aspetto estetico è di primaria importanza.

Anodica fosforica

L'anodizzazione all'acido fosforico è utilizzata soprattutto per le superfici da incollare, perché forma uno strato di ossido molto poroso che favorisce l’adesione delle colle. Il massimo diametro dei pori si ottiene industrialmente con un’elettrolita a base di acido fosforico, condizione superficiale ottimale per successivi trattamenti di elettrodeposizione.

Anodica dura

L'ossidazione anodica dura è essenzialmente indicata nelle applicazioni dove il requisito principale è la durezza superficiale e la resistenza all'usura / abrasione. Comporta infatti un importante incremento della durezza superficiale.

Anodica dura con teflon

L'ossidazione dura può essere integrata con il trattamento di impregnazione al teflon che consente di migliorare notevolmente il coefficiente di attrito dell'ossido duro e si impregna nello strato duro senza variare le quote.

Anodica lega di magnesio

L'ossidazione anodica del magnesio consente di attribuire al pezzo una elevata protezione da agenti esterni, alla resistenza, alla corrosione e all'abrasione.

Anodica dura colorata nera dura

L’ossidazione dura è un processo di conversione elettrolitica dell’alluminio metallo in uno strato di ossido duro che cresce superficialmente come parte integrante del metallo stesso.

Contattaci

* Campi obbligatori
Share by: